Condizioni di malattie dei cani

Encefalopatia epatica nei cani

Encefalopatia epatica nei cani

Panoramica sull'encefalopatia epatica canina

L'encefalopatia epatica (HE) è una malattia degenerativa del cervello causata da grave insufficienza epatica nella malattia epatica avanzata nei cani. È caratterizzato da uno stato mentale anormale, uno stato di coscienza alterato e una funzione neurologica compromessa.

La causa più comune è un'anomalia congenita nei cani presenti alla nascita chiamata shunt portosistemico. Questo è un difetto anatomico che causa la deviazione del sangue attorno al fegato invece che attraverso il fegato. Il fegato non può disintossicare il sangue e le tossine raggiungono il cervello del cane e causano la sindrome clinica. Anche i pazienti con insufficienza epatica dovuti a cause tossiche o infettive possono presentare segni di HE.

Non vi è alcuna predisposizione per età, sesso o razza per cani o altri animali con malattia epatica tossica o infettiva; tuttavia, gli animali con shunt portosistemici congeniti vengono generalmente portati dal veterinario entro il primo anno di vita.

Cosa guardare

Le manifestazioni cliniche di HE possono variare da lievi (comportamento insolito) a gravi (coma).

  • isterismo
  • Imprevedibili attacchi di aggressione
  • barcollando
  • Pacing
  • Cerchia compulsiva
  • Premendo la testa contro un muro
  • Improvvisa cecità apparente
  • Tremors
  • Convulsioni
  • Stato simile al coma

    Questi cambiamenti comportamentali insoliti sono spesso più pronunciati poco dopo un pasto.

    Cerca anche:

  • Anoressia
  • letargo
  • Perdita di peso
  • Bere molto o urinare molto
  • Nausea o ipersalivazione (sbavando)
  • vomito
  • Diarrea
  • Diagnosi di encefalopatia epatica nei cani

    L'encefalopatia epatica è una sindrome e non una malattia in sé. Viene diagnosticato da una combinazione di anamnesi del paziente, risultati dell'esame fisico e dati di laboratorio. Questi risultati possono supportare la presenza di una significativa malattia epatica in un animale in cui non è possibile identificare altre cause per i segni neurologici e comportamentali. I test che aiutano a fare la diagnosi di grave malattia epatica e conseguente HE includono:

  • Emocromo completo
  • Pannello di chimica del siero
  • Analisi delle urine
  • Profilo di coagulazione del sangue
  • Livello di ammoniaca nel sangue o test di tolleranza all'ammoniaca
  • Test dell'acido biliare
  • Radiografie addominali o studi di tintura speciali
  • Ultrasuoni addominali
  • Biopsia epatica
  • Scintigrafia transcolonica

    Trattamento per l'encefalopatia epatica nei cani

  • Rimuovere la causa predisponente, se possibile
  • antibiotici
  • lattulosio
  • Dieta
  • Assistenza domiciliare e prevenzione per l'encefalopatia epatica nei cani

    A casa, somministrare una dieta e farmaci adeguati come prescritto. Guarda il tuo cane per uno qualsiasi dei segni sopra elencati.

    Si possono minimizzare le esacerbazioni dei segni clinici di HE evitando alcuni fattori predisponenti:

  • Non alimentare pasti ricchi di proteine
  • Evita i farmaci che potrebbero indurre sanguinamento gastrointestinale, come l'aspirina
  • Evitare di dare tranquillanti o sedativi per il viaggio
  • Evitare insetticidi organofosfati
  • Informazioni approfondite sull'encefalopatia epatica nei cani

    L'encefalopatia epatica è un disturbo neuropsichiatrico che si verifica negli animali e nelle persone con malattia epatica avanzata. Nei cani, è spesso visto quando il sangue viene deviato o deviato intorno al fegato, chiamato shunt portosistemico. Il sangue può essere deviato intorno al fegato a causa di uno shunt congenito presente alla nascita o di uno shunt acquisito che si verifica in seguito a malattia epatica a lungo termine.

    HE si manifesta spesso come una vasta gamma di anomalie neurologiche. I primi segni sono generalmente comportamentali. All'inizio, i cambiamenti sono impercettibili e possono crescere e calare. Man mano che il disturbo progredisce, i segni diventano più evidenti. I segni possono essere precipitati da un pasto. Man mano che la sindrome diventa più evidente, i cani di solito hanno qualche brutto giorno, alternandosi a giorni in cui il cane si comporta in modo abbastanza normale.

    Mentre qualsiasi grave malattia del fegato può portare a HE, gli shunt portosistemici sono il disturbo più probabile per produrre segni di HE; circa il 95 percento degli animali con shunt portosistemici mostrano segni di HE. In ordine decrescente di frequenza, questi segni sono:

  • Depressione
  • Cambiamenti di personalità
  • sbavando
  • Stupore
  • Stimolazione o giro
  • Sconcertante o incoordinazione
  • Cecità
  • Crollo o debolezza
  • Convulsioni
  • Premendo la testa
  • Iperattività
  • Tremori alla testa o ai muscoli
  • Sordità
  • Coma

    Esistono diverse teorie su ciò che effettivamente causa i segni neurologici che si vedono quando il fegato non è in grado di funzionare correttamente. Tuttavia, l'ammoniaca è sempre stata implicata come una delle tossine importanti che contribuiscono ai segni neurologici. Il fegato converte l'ammoniaca in urea. Quando il fegato è troppo malato per farlo correttamente, o se il sangue contenente alti livelli di ammoniaca bypassa il fegato a causa di uno shunt, l'ammoniaca circola ad alti livelli nel flusso sanguigno e questo influisce sul cervello, causando i segni neurologici descritti.

    Un sistema di classificazione è stato modificato dalla medicina umana, per l'uso negli animali. In questo sistema gli animali con HE vengono classificati in una scala da 1 a 4.

  • Grado 1. L'animale mostra svogliatezza, depressione, ottusità mentale, alterazioni della personalità, minzione eccessiva.
  • Grado 2. L'animale mostra incoordinazione, disorientamento, stimolazione o circonferenza compulsiva, pressatura della testa, cecità apparente, alterazioni della personalità, salivazione e minzione eccessiva.
  • Livello 3. Sono presenti stupidità, grave salivazione e convulsioni, sebbene non comuni.
  • Grado 4. Coma
  • Diagnosi Approfondimento dell'encefalopatia epatica nei cani

    L'encefalopatia epatica è una sindrome che viene diagnosticata da una combinazione di anamnesi, risultati di esami fisici e dati di laboratorio che mostrano una significativa malattia epatica in un animale per il quale non è possibile attribuire altra causa dei segni neurologici.

    Consigli per i test

  • Emocromo completo (CBC). Un CBC viene eseguito per aiutare a supportare una diagnosi di malattia epatica. Un elevato numero di globuli bianchi potrebbe essere presente se è presente una causa infettiva di malattia epatica. Cambiamenti nelle dimensioni - di solito più piccoli dei normali globuli rossi - e nella forma dei globuli rossi sono spesso osservati in caso di malattia del fegato.
  • Pannello di chimica del siero. A seconda della natura del disturbo epatico presente, vari parametri epatici saranno anormali sul pannello di chimica. Possono essere osservati cambiamenti negli enzimi ALT, AST e ALP, così come diminuzione dei livelli di albumina e aumento dei livelli di bilirubina. Altre alterazioni, come un basso livello di urea e bassi livelli di zucchero nel sangue, sono talvolta visibili.
  • Analisi delle urine. Sangue e proteine ​​possono essere presenti nelle urine secondarie all'infiammazione del tratto urinario. Questa infiammazione è causata da cristalli o calcoli di urato di ammonio che tendono a formarsi in presenza di patologie epatiche, in particolare shunt portosistemici. I cristalli o le pietre si formano a causa delle alte concentrazioni di ammoniaca nelle urine.
  • Test di coagulazione del sangue. I pazienti con HE possono presentare problemi di coagulazione causati dall'incapacità del fegato malato di produrre quantità adeguate di fattori di coagulazione.
  • Livello di ammoniaca nel sangue o test di tolleranza all'ammoniaca. Alti livelli di ammoniaca nel flusso sanguigno sono un fattore che contribuisce a HE. Il rilevamento di alti livelli di ammoniaca nel flusso sanguigno supporta una diagnosi di HE. In alternativa, può essere eseguito un test di tolleranza all'ammoniaca, in base al quale all'animale viene somministrata una quantità standard di cloruro di ammonio per tubo gastrico e misurando la quantità di ammoniaca nel flusso sanguigno prima del test, e quindi 30 minuti dopo aver somministrato il cloruro di ammonio. Questi test vengono raramente eseguiti più a causa della limitata disponibilità clinica del test, dell'incertezza dei valori se il test non viene eseguito entro 30 minuti dalla raccolta e del fatto che alcuni animali con HE presentano concentrazioni normali di ammoniaca nel sangue.
  • Test dell'acido biliare. Questo è un semplice esame del sangue molto sensibile nel rilevare gravi disfunzioni epatiche o shunt portosistemici. Gli acidi biliari sono molto stabili nel siero, quindi non è richiesta un'elaborazione straordinaria del campione, come nelle misurazioni dell'ammoniaca nel sangue.
  • Radiografie addominali o studi di tintura speciali. Le radiografie addominali sono importanti strumenti diagnostici nella valutazione dei pazienti con possibile HE. La maggior parte degli animali con shunt portosistemici hanno fegati marcatamente piccoli. Una sagoma epatica allargata può essere osservata in pazienti con HE secondaria a epatite acuta, tumori epatici o altre malattie epatiche infiltrative. È possibile eseguire uno speciale studio di colorante radiografico in cui il colorante viene iniettato in un vaso sanguigno intestinale per determinare se il colorante fluisce nel fegato nel modo corretto, tuttavia, si tratta di un test specializzato che viene quasi sempre eseguito presso centri di riferimento o università.
  • Ultrasuoni addominali Questo test è un modo eccellente e non invasivo per valutare il fegato. I tumori del fegato e le malattie epatiche infiltrative possono spesso essere diagnosticati tramite ultrasuoni e gli shunt portosistemici a volte possono essere diagnosticati da un ecografista esperto. Una biopsia epatica può anche essere ottenuta utilizzando metodi ecografici.
  • Biopsia epatica La chirurgia esplorativa e la biopsia epatica diagnosticano quasi sempre la causa del disturbo epatico che ha portato allo sviluppo di HE. Gli animali con grave malattia epatica e conseguente HE non sono spesso i candidati ideali per l'anestesia e la chirurgia e sono preferiti metodi diagnostici non invasivi.
  • Scintigrafia transcolonica. Questo è un test specializzato, non invasivo, eseguito solo presso centri di riferimento o università. Il test è progettato per diagnosticare uno shunt portosistemico, la condizione più comune che porta a HE. Materiale radioattivo viene infuso nel colon dell'animale. Negli animali normali, il materiale radioattivo entra nell'afflusso di sangue intestinale e arriva prima al fegato, quindi scorre nel cuore. Se il paziente ha uno shunt portosistemico, il sangue intestinale viene deviato intorno al fegato, in modo che il materiale radioattivo arrivi al cuore prima o contemporaneamente al fegato.

    Terapia approfondita per l'encefalopatia epatica canina

    Gli obiettivi primari della terapia di HE sono identificare e correggere eventuali fattori precipitanti, ridurre il numero di batteri che producono tossine nel tratto intestinale, ridurre l'assorbimento delle tossine intestinali e riconoscere e trattare prontamente eventuali complicanze della disfunzione epatica. Una volta iniziata la terapia, la maggior parte degli animali ha una drammatica riduzione dei segni di HE.

  • Rimuovere la causa predisponente. Ci sono molti fattori che possono scatenare un episodio di HE. Molti farmaci che richiedono il metabolismo del fegato possono influire negativamente sul sistema nervoso negli animali con disturbi epatici, in particolare anestetici e sedativi. Questi farmaci dovrebbero essere evitati. Il sanguinamento gastrointestinale può far precipitare HE, quindi i farmaci che causano ulcera come l'aspirina devono essere sospesi e devono essere affrontati i parassiti gastrointestinali che potrebbero causare sanguinamento intestinale, come i anchilostomi. Le infezioni possono predisporre gli animali a HE e devono essere prontamente trattate.
  • Antibiotici. I batteri nel tratto intestinale generano ammoniaca e altre tossine che precipitano HE. Il mezzo principale per ridurre il numero di questi batteri dannosi è con gli antibiotici. Neomicina, ampicillina e metronidazolo sono esempi di antibiotici comunemente prescritti per ridurre il numero di batteri dannosi nel tratto intestinale.
  • Lactulose. Il lattulosio è uno zucchero sintetico. Se somministrato per via orale, acidifica il contenuto del colon. Questo intrappola l'ammoniaca e altre tossine nel colon e ne impedisce l'assorbimento nel flusso sanguigno. Queste tossine vengono invece escrete nelle feci. Il lattulosio e gli antibiotici sono meglio usati in combinazione in pazienti con HE da moderata a grave (gradi 2, 3 o 4), o se uno dei due farmaci da solo non riesce a eliminare i segni clinici.
  • Dieta. Sebbene la terapia antibiotica e lattulosa sia fondamentale nella gestione acuta di HE, la terapia dietetica è stata a lungo considerata la spina dorsale della terapia a lungo termine. Gli animali con malattia epatica e HE devono modificare la loro dieta, in particolare in termini di contenuto proteico. Un dilemma importante nella formulazione di diete per animali con malattia epatica è il fatto che questi animali sono solitamente stentati o malnutriti, ed è di vitale importanza mantenere il peso corporeo e la massa muscolare minimizzando i segni di HE. Fortunatamente, ci sono diete da prescrizione che sono progettate per fornire livelli ridotti di proteine ​​di alta qualità, tra cui una nuova dieta della società Hill's appositamente progettata per animali con malattie epatiche (Hill's Science Diet Prescription Diet L / D).
  • Chirurgia. Per gli shunt portosistemici, la chirurgia può migliorare significativamente la salute del tuo cane. Sfortunatamente, la chirurgia non è possibile per alcuni tipi di shunt. Gli shunt che sono piccoli e si verificano al di fuori del fegato sono i migliori candidati per un intervento chirurgico. Gli shunt multipli all'interno del fegato sono candidati raramente chirurgici.
  • Assistenza domiciliare per cani con encefalopatia epatica

    Il trattamento ottimale per il tuo cane richiede una combinazione di cure veterinarie domestiche e professionali. Il follow-up può essere fondamentale, soprattutto se il tuo cane non migliora rapidamente. Somministrare tutti i farmaci prescritti come indicato. Avvisa il tuo veterinario se riscontri problemi nel trattamento del tuo cane e segui tutte le raccomandazioni dietetiche.

    Poiché l'HE può essere reversibile, la prognosi per gli animali affetti da HE cronica è buona. Le esacerbazioni acute di HE di solito portano una buona prognosi se il fattore precipitante può essere controllato o eliminato e la funzionalità epatica è stabile. Se la funzionalità epatica non è stabile e, di fatto, si sta deteriorando, viene salvaguardata la prognosi per il controllo di HE.