Formazione comportamentale

Valutazione dell'ipotiroidismo come fattore nei problemi di comportamento del cane

Valutazione dell'ipotiroidismo come fattore nei problemi di comportamento del cane

Considerando i problemi di comportamento del cane dall'ipotiroidismo

L'ipotiroidismo ha effetti fisici e comportamentali sui cani. Di seguito discuteremo cos'è l'ipotiroidismo, come può influenzare il comportamento del cane e come viene diagnosticato e trattato.

Che cos'è l'ipotiroidismo nei cani?

L'ipotiroidismo è un disturbo della ghiandola tiroidea - due lobi a forma di farfalla situati nel collo appena sotto la scatola della voce. Queste ghiandole sono responsabili della produzione e della secrezione dell'ormone tiroideo (tiroxina), che colpisce quasi tutti i sistemi del corpo. Più significativamente, le ghiandole tiroidee regolano il tasso metabolico del tuo cane. Nell'ipotiroidismo, non viene prodotta abbastanza tiroxina e ciò rallenta il metabolismo.

Fisicamente, i cani con ipotiroidismo tendono ad ingrassare, possono presentare attacchi di diarrea o costipazione e possono soffrire di vari problemi della pelle (ad es. Pelle secca, screpolata e perdita eccessiva). Possono avere una maggiore suscettibilità alle infezioni, una tolleranza ridotta per il raffreddore e possono stancarsi facilmente.

I cani con ipotiroidismo classico sembrano spesso letargici e depressi. Tuttavia, i cani con un'afflizione "lieve" o subclinica possono mostrare una serie diversa di comportamenti. Possono diventare ansiosi o paurosi, diventare più aggressivi, esibire un disturbo compulsivo (ad es. Toelettatura eccessiva o inseguimento della coda). Alcuni cani possono anche apparire iperattivi e / o essere discenti lenti.

Valutare se l'ipotiroidismo sta contribuendo (o causando) ai problemi comportamentali di un cane è il primo passo.

Come viene eseguita una valutazione dell'ipotiroidismo sui cani?

Se l'animale mostra uno dei comportamenti sopra menzionati, dovrebbe essere valutato per i segni di ipotiroidismo. Ad esempio, se un cane ha un disturbo d'ansia e mostra due o più dei segni elencati di seguito, potrebbe avere ipotiroidismo lieve (sub-clinico):

  • Spargimento tutto l'anno
  • Cappotto asciutto e fragile
  • Lenta ricrescita delle aree rasate dei capelli
  • Pelle traballante
  • Maggiore suscettibilità alle infezioni
  • Allergia
  • Cicli di calore irregolari in cagne intatte
  • Espressione facciale "triste"
  • Espressione preoccupata
  • Iperattività e / o difficoltà nell'apprendimento
  • Storia di convulsioni

I test ipotiroidei canini e la loro interpretazione

Vengono eseguiti vari test per confermare l'ipotiroidismo classico. Questi test includono un emocromo completo (CBC), profilo biochimico, analisi delle urine, livello plasmatico di tiroxina (T4), stimolazione del TSH e radiografie del torace e dell'addome, in alcuni casi. Alcuni di questi test possono essere utili nella valutazione dell'ipotiroidismo subclinico, ma spesso è sufficiente un campione di sangue.

L'ipotiroidismo sub-clinico può essere diagnosticato quando:

1. Il livello T4 di un cane è nel 25 ° percentile inferiore dell'intervallo anche se il cane è giovane o di mezza età, fisicamente attivo, altrimenti in buona salute, non riceve farmaci depressivi per la tiroide, farmaci e non è un levriero (si applicano regole separate per queste ultime razze). Il livello può essere "all'interno dell'intervallo normale" ma troppo basso per la funzione normale (ovvero non è ottimale).

2. Il cane sta dimostrando comportamenti compatibili con l'ansia o l'aggressività.

3. Il cane mostra due o più lievi segni fisici di ipotiroidismo (vedi elenco sopra).

Fortunatamente, l'ipotiroidismo subclinico e clinico viene facilmente trattato mediante una dose due volte al giorno di tiroxina sintetica. Durante il corso della terapia, il cane dovrà controllare periodicamente la sua tiroxina sierica (T4) per assicurarsi che il livello ormonale sia appropriato. Il primo controllo deve essere eseguito 4-6 settimane dopo l'inizio della terapia con tirossina. Il campione di sangue deve essere prelevato 4-6 ore dopo una dose del farmaco per valutare il livello di picco. L'obiettivo è aumentare i livelli di T4 all'estremità superiore dell'intervallo normale (o anche leggermente al di sopra). L'eventuale miglioramento comportamentale viene valutato contemporaneamente e viene presa la decisione se a) regolare la dose (su o giù) b) continuare il trattamento, c) rinunciare al trattamento (livelli ottimizzati ma nessun miglioramento). Se il trattamento ha esito positivo, la terapia T4 deve essere continuata per il resto della vita del cane.