Formazione comportamentale

12 Regole generali per cani da addestramento

12 Regole generali per cani da addestramento

1. L'addestramento dovrebbe essere un'esperienza piacevole per te e il tuo cane. Se non sei dell'umore giusto per l'allenamento, non iniziare nemmeno. Mantieni brevi sessioni di allenamento, nell'ordine di 5-10 minuti, per mantenere la motivazione del tuo cane.

Se il tuo cane non risponde adeguatamente a un comando dopo diversi tentativi, non premiarlo. Riprendi l'allenamento qualche secondo dopo usando un comando più semplice. Ritorna all'attività più complessa in seguito.

Termina sempre l'allenamento su una nota positiva. Chiedi al tuo cane di rispondere a un comando che sai che obbedirà. Quindi premiarlo per un lavoro ben fatto ed emettere un comando finale come "libero" o "rilascio". Evita le parole comuni come "ok". Dopo una sessione di addestramento, sia il proprietario che il cane dovrebbero avere un senso di realizzazione.

2. Ogni cane dovrebbe avere familiarità con i comandi base di obbedienza, inclusi vieni, tallone, siediti, siediti e resta. Insegnare al tuo cane come stare seduto e stare al guinzaglio è anche una lezione preziosa. Altri comandi utili sono: lascialo, dalo, fermalo e basta o cessa.

Tieni presente che la motivazione di un cane a rispondere a un comando diminuisce all'aumentare della complessità dell'attività. Le probabilità di successo dipendono non solo dal grado di raffinatezza dell'attività, ma anche dalla motivazione del tuo cane a rispondere. Dal punto di vista di un cane, la domanda è: quale è più gratificante, inseguire lo scoiattolo o tornare dal proprietario? Comprendere questo aspetto aumenterà la tua pazienza e le possibilità di successo.

3. La formazione non dovrebbe comportare componenti negativi o basati sulla punizione. Non dovrebbero esserci urla, colpi, scatti a catena, impiccagioni e scosse elettriche. Ogni sessione dovrebbe essere ottimista e positiva con premi per lavori ben fatti.

Ricorda che l'opposto della ricompensa non è la punizione; non è una ricompensa. Se ignori le risposte inaccettabili, il tuo cane non sarà ricompensato per la sua risposta fallita. La maggior parte dei cani vuole compiacere i propri proprietari o, per lo meno, ottenere risorse preziose (cibo, attenzione e giocattoli).

4. Assicurati che la motivazione del tuo cane per la ricompensa sia massima durante una sessione di allenamento. Se il cibo è la ricompensa, allenati prima di un pasto, non dopo. Se la lode, le coccole e altri aspetti della tua attenzione devono essere utilizzati come ricompensa, programma la sessione di addestramento in un momento in cui il tuo cane ha fame della tua attenzione (ad esempio, dopo essere tornato dal lavoro).

Per attività complesse, come la sospensione del guinzaglio, il tuo cane sarà più motivato a rispettare se ha ricevuto un moderato esercizio fisico prima della sessione di allenamento. Chiedere a un cane che sta scoppiando di energia di rimanere in una posizione reclinata prolungata è chiedere fallimento durante le prime fasi dell'addestramento.

5. Assicurati che la ricompensa che offri in allenamento sia la più potente per il tuo cane. I cani motivati ​​dal cibo funzionano bene per il cibo, ma le prelibatezze utilizzate dovrebbero essere i cibi preferiti per il cane, come piccoli pezzi di formaggio o fegato liofilizzato. Volete che il vostro cane sia fortemente motivato a obbedire ai comandi per ricevere il trattamento.

Le prelibatezze alimentari, se utilizzate, dovrebbero essere piccole, non più grandi delle dimensioni della tua unghia. La consistenza del trattamento dovrebbe essere tale da non richiedere la masticazione e non dovrebbe sgretolarsi, altrimenti perderai l'attenzione del tuo cane mentre passa le briciole. Le grandi prelibatezze, come Milk Bones®, impiegano troppo tempo a mangiare, facendo perdere attenzione al cane.

Se la lode viene usata come ricompensa, consegnala in toni canti, che sono molto graditi per il cane. Inoltre, l'entusiasmo nella tua voce sarà molto apprezzato. Se la petting deve essere usata come ricompensa, dovrebbe essere in un modo che piace al cane, come accarezzare i peli del cane sul lato del viso nella stessa direzione in cui cresce, o graffiarlo sul petto. Nota: le coccole sulla parte superiore della testa non sono apprezzate dalla maggior parte dei cani.

6. Il tempismo della ricompensa è importante. Dopo una risposta corretta, premia il tuo cane entro ½ secondo del comando per assicurarti che il cane stabilisca la connessione tra il suo comportamento e la ricompensa.

7. Usa comandi brevi come sit, down, lasciarlo, quiet, out e off. Pronuncia la parola una volta. Non ripetere il comando. I cani ricorderanno un comando per circa due minuti prima che si perda l'idea. Le parole più brevi sono migliori delle parole più lunghe e le parole che terminano in una consonante dura (C, K, T, X) sono migliori di quelle che terminano in una vocale perché puoi "sputarle".

L'unico comando che dovrebbe avere tre suoni associati è arrivato. In questo caso, devi prima attirare l'attenzione del cane pronunciando il suo nome, ROVER, quindi COME (la vera parola di comando) e GOOD BOY, anche prima che il cane arrivi in ​​modo che sappia che non è nei guai. Assicurati che il tuo tono sia nitido e allegro.

8. Metti il ​​tuo cane al guinzaglio e attira la sua attenzione in modo che guardi direttamente te e te a lui ("Guardami"). Quindi emettere una parola d'azione, SIT. Un cane mal addestrato potrebbe lentamente mettersi in posizione seduta, a quel punto lo premi IMMEDIATAMENTE con lode, BUON RAGAZZO, ROVER (ricorda i toni alti e la sincera liberazione) e allo stesso tempo quando produci immediatamente la ricompensa.

Un cane non addestrato dovrà essere assistito nella posizione seduta spostando un cibo sopra e sopra la sua testa in modo che debba sedersi per raggiungerlo. Il compimento riuscito del compito si incontra con elogi calorosi e cibo. In alcuni casi, potrebbe essere necessario utilizzare tecniche di posizionamento (tensione sul colletto, pressione verso il basso sulla groppa).

9. Una volta che un cane esegue la risposta desiderata più dell'85 percento delle volte in un ambiente tranquillo e indisturbato, è possibile passare alla fase successiva; iniziando a modellare il comportamento verso la risposta ideale. Potresti iniziare premiando un SIT progressivamente più veloce, ovvero ricompensando il cane per averlo seduto in 3 secondi, successivamente in 2 secondi e infine in 1 secondo o immediatamente.

Decidi prima di dare al comando ciò che stai per ricompensare. Puoi anche iniziare a premiare SITS più lunghi e più definiti, quindi il cane deve fare di più che toccare semplicemente la parte posteriore per terra per ricevere la ricompensa. Trattenere il cibo fino a quando il cane è seduto correttamente e quindi introdurre gradualmente un ritardo prima che venga data la ricompensa.

10. Aumentare gradualmente il periodo di tempo in cui il cane deve rimanere in SIT-STAY fino a quando non può rimanere rilassato in questa posizione per un minuto mentre il proprietario si trova a una distanza di 5 piedi. Continuare ad aumentare il tempo e la distanza a cui viene chiesto al cane di rimanere in SIT-STAY dopo che il cane ha avuto successo al livello precedente per 5-10 prove.

Per SIT molto lunghi, la ricompensa dovrebbe essere data in modo intermittente in tutto il SIT, almeno durante l'allenamento. Il proprietario deve insegnare una frase chiave come EASY o STEADY per insegnare al cane ad associare il rilassamento all'esercizio. È anche utile avere un comando di rilascio, come LIBERO o RILASCIO, che indica al cane quando ha obbedito per il periodo di tempo desiderato.

11. Modifica i comandi durante una sessione di allenamento individuale: mantieni le sessioni di allenamento brevi e frequenti. I cani impareranno molto di più dalle sessioni brevi regolari che da quelle più lunghe e meno frequenti. Una volta che il cane ha appreso diversi utili comandi nel programma di ricompensa continua, cioè il cane viene ricompensato per ogni riuscita performance del comportamento, il programma dovrebbe essere cambiato in uno di ricompensa intermittente.

Inizialmente, il cane può essere ricompensato due volte su tre, poi ogni altra terza volta e così via fino a quando le ricompense non vengono fornite solo occasionalmente. Questo è il modo di svezzare un cane dalle prelibatezze alimentari ed è la cura per un cane che "funzionerà solo per il cibo". Ricorda, tuttavia, è sempre importante lodare immediatamente il tuo cane se ha eseguito correttamente un comando, indipendentemente dal fatto che nessun altro premio sarà disponibile.

12. Una volta che l'addestramento è stato realizzato in un'area tranquilla, puoi gradualmente iniziare a lavorare in ambienti con più distrazioni, continuando l'addestramento nel cortile, al guinzaglio, allungando progressivamente il guinzaglio tra te e il cane e infine lasciandolo cadere, quindi il cane è ora obbedendo senza di te dall'altra parte del vantaggio. Può essere utile continuare questa formazione in ambienti relativamente occupati, in modo da poter mantenere il controllo anche in situazioni di distrazione. Il Santo Graal dell'addestramento è che il cane obbedisca in modo affidabile ai comandi senza piombo, anche quando ci sono altre cose intorno a lui. Questo livello di formazione può essere raggiunto ma solo dopo un duro lavoro e un investimento di tempo. È qualcosa a cui aspirare.

E ricorda, per quanto riguarda la formazione, “Arte e scienza non sono sufficienti; La pazienza è roba fondamentale. ”(Konrad Lorenz).


Guarda il video: M5S Gravina: "Ignorata la nostra proposta di Regolamento per la tutela degli animali" (Ottobre 2021).