Condizioni di malattie dei cani

Frattura del raggio e dell'ulna nei cani

Frattura del raggio e dell'ulna nei cani

Panoramica delle fratture radiali e ulnari nei cani

Il raggio e l'ulna sono le due ossa che compongono l'avambraccio. Le fratture di queste ossa si incontrano frequentemente in medicina veterinaria. A causa della conformazione dell'avambraccio, entrambe le ossa, il raggio e l'ulna, di solito si fratturano allo stesso tempo.

Queste fratture sono generalmente il risultato di un trauma, ma possono essere causate dalla malattia dell'osso stesso. Queste fratture possono verificarsi in un osso immaturo (uno che non ha finito di crescere) o in uno maturo, possono essere "aperte" o "chiuse" e possono essere "semplici" o "sminuzzate". Possono anche coinvolgere il carpo (polso) o articolazioni del gomito.

A seconda della natura della frattura e dell'età dell'animale, possono essere indicati diversi metodi di riparazione per ogni situazione. Le fratture del raggio e dell'ulna possono avere gravi complicazioni se non riparate o se la riparazione non riesce e può provocare anomalie dello sviluppo della gamba se l'animale è immaturo quando si verifica la lesione.

Cosa guardare

I segni di fratture radiali o ulnari nei cani possono includere:

  • zoppaggine
  • Gamba posizionata in modo anomalo
  • Dolore o incapacità di muoversi
  • Diagnosi di frattura del raggio e dell'ulna nei cani

    Un esame fisico approfondito è importante per determinare se sono presenti fratture e per determinare se ci sono altre lesioni. Non sono richiesti test di laboratorio per effettuare la diagnosi, ma il veterinario può raccomandare quanto segue:

  • Esame ortopedico completo
  • Radiografie del piede interessato
  • Radiografie del torace per determinare altre lesioni
  • Trattamento della frattura del raggio e dell'ulna nei cani

    L'assistenza di emergenza per i problemi concomitanti causati dal trauma è la parte più importante del trattamento. Dopo la stabilizzazione, il trattamento aggiuntivo può includere:

  • Trattamento di lesioni concomitanti dei tessuti molli
  • Cast o stecca. Alcune fratture dell'avambraccio possono essere gestite con successo con un cast o una stecca.
  • Chirurgia. Alcune fratture del raggio e dell'ulna richiedono anestesia e stabilizzazione chirurgica dei frammenti ossei per i migliori risultati
  • Antidolorifici. Analgesici iniettabili (antidolorifici) vengono somministrati all'animale durante il trattamento in ospedale e possono essere continuati per via orale una volta dimessi dall'ospedale.
  • Assistenza domiciliare e prevenzione

    Porta l'animale al veterinario il prima possibile dopo qualsiasi trauma per l'attenzione immediata. Cerca di impedire al tuo animale domestico di camminare o muoversi troppo. Si raccomanda un rapido trattamento veterinario. Non tentare di posizionare una stecca o una benda sulla gamba a meno che non vi sia un sanguinamento abbondante.

    Dopo la riparazione chirurgica della frattura, l'animale deve essere tenuto fuori dall'attività per diverse settimane e l'incisione cutanea deve essere monitorata durante la guarigione. Tra diverse settimane si verificherà un nuovo controllo con il veterinario per valutare il modo in cui le ossa stanno guarendo (con nuove radiografie), per monitorare i progressi dell'animale e per assicurarsi che sia sicuro aumentare il livello di attività dell'animale.

    Molti eventi traumatici sono veri incidenti e quindi inevitabili. I cani di piccola taglia dovrebbero essere limitati dal saltare dall'alto. Se questi cani sono ammessi sui mobili, rampe o scale possono consentire a questi cani di salire e scendere senza il rischio di lesioni. Evita la possibilità di traumi di veicoli a motore impedendo al tuo cane di vagare.

    Informazioni approfondite sulle fratture del raggio e dell'ulna nei cani

    Le fratture del raggio e dell'ulna sono comuni e il trauma dei veicoli a motore è la causa più frequente. Questi animali feriti tendono ad essere maschi giovani, non sterilizzati, che vagano lontano da casa e vengono colpiti da un'auto. Gli animali di entrambi i sessi e di qualsiasi età sono sensibili a questo tipo di trauma se non trattenuti. I cani di piccola taglia (ad esempio il levriero italiano) tendono ad essere particolarmente sensibili a questi tipi di fratture con traumi relativamente minori, come saltare da un letto

    Gli animali possono sviluppare fratture non traumatiche del raggio o dell'ulna quando esistono determinate condizioni di malattia. Queste fratture, note anche come "fratture patologiche", possono verificarsi se l'animale è malnutrito, ha una malattia sistemica come una malattia renale, ha un disturbo endocrino come l'iperparatiroidismo, ha un'infezione alle ossa (osteomielite) o ha un cancro alle ossa.

    Le ossa immature hanno placche di crescita (fisici) che sono ancora "aperte" e in crescita. Queste regioni dell'osso giovane sono suscettibili ai danni causati dal trauma che può provocare una "chiusura" prematura. A causa dell'interrelazione tra le due ossa dell'avambraccio durante la crescita, la chiusura prematura di una piastra di crescita prima della maturità può causare una curvatura anomala di le ossa e le incongruenze articolari. Ciò può provocare dolore e zoppia futuri. Il tipo più comune di chiusura prematura della placca di crescita si verifica nella fisi distale dell'ulna (l'estremità dell'osso vicino al polso). Ciò provoca un inchino in avanti dell'avambraccio con deviazione laterale (verso l'esterno) del carpo. Anomalie possono verificarsi anche nel gomito secondario a questo tipo di lesione della piastra di crescita.

    A seconda della posizione e della quantità di energia di ciascun particolare trauma, possono verificarsi fratture in varie parti dell'osso. La maggior parte delle fratture coinvolge la diafisi prossimale, mediana o distale (albero) delle ossa. A volte una frattura dell'ulna può verificarsi in combinazione con una lussazione (lussazione) del raggio al gomito anziché una frattura di quell'osso. Non comunemente, si verificano fratture articolari che interessano le superfici dell'articolazione del gomito o del polso.

    Le fratture della diafisi del raggio e dell'ulna possono essere classificate come "aperte" o "chiuse" a seconda che la superficie della pelle sia stata danneggiata durante l'infortunio. Le fratture aperte hanno maggiori probabilità di essere infettate e possono avere più complicazioni rispetto alle fratture chiuse.

    Come per tutte le fratture, anche le fratture del raggio e dell'ulna possono essere classificate come "semplici" se ogni osso si rompe in due pezzi o "sminuzzano" se ci sono più pezzi.

    Ogni caso di frattura vertebrale deve essere valutato nella sua interezza (età dell'animale, gravità della frattura, esperienza del chirurgo e preoccupazioni finanziarie del proprietario) per determinare la forma di trattamento più appropriata e migliore.

    Una gestione inadeguata del caso, una stabilizzazione chirurgica inadeguata o una scarsa cura post-terapia possono portare a complicazioni, come non unioni (fratture che non guariranno), malunioni (fratture che guariscono in una direzione o orientamento anormali), osteomielite (infezione ossea), artrite o gamba non funzionale.

    Informazioni approfondite sulla diagnosi

    Un esame fisico approfondito è molto importante per assicurarsi che l'animale non mostri segni di shock ipovolemico secondario al trauma o alla perdita di sangue. È anche importante accertarsi che non siano presenti altre lesioni. Ulteriori test possono includere:

  • Radiografie toraciche (radiografie del torace). Il trauma toracico, sotto forma di contusioni polmonari (lividi) o pneumotorace (lobi polmonari collassati secondari all'aria libera all'interno della cavità toracica), deve essere escluso con radiografie toraciche prima dell'anestesia per riparare la gamba.
  • Esame ortopedico completo. È necessario eseguire un esame ortopedico completo per cercare la causa della zoppia non portante e le possibili lesioni in altre ossa o articolazioni. L'esame prevede la palpazione di tutte le ossa e le articolazioni di ciascuna gamba per segni di dolore o movimento anormale all'interno di un osso o articolazione, nonché una valutazione dello stato neurologico di ciascuna gamba. L'esame ortopedico approfondito è particolarmente importante per un animale che non è in grado o non vuole alzarsi e muoversi. La palpazione specifica dell'avambraccio e la presenza di gonfiore, ecchimosi e crepitazione (sensazione di "croccante" anormale con movimento) può essere altamente indicativa di una frattura del raggio e dell'ulna.
  • Radiografie della gamba. Due viste radiografiche dell'avambraccio dell'animale sono utilizzate per confermare la diagnosi di una frattura del raggio e dell'ulna. In base alla posizione e alla gravità della frattura, può verificarsi una discussione più informata con il proprietario in merito a potenziali trattamenti, prognosi e costi.
  • Non sono richiesti test di laboratorio per effettuare la diagnosi.
  • Informazioni approfondite sul trattamento

    L'assistenza di emergenza per problemi concomitanti è fondamentale. Lo shock è un risultato frequente di un grave trauma e deve essere trattato rapidamente. Il trattamento per lo shock prevede la somministrazione di liquidi per via endovenosa per mantenere la pressione sanguigna e un'adeguata consegna di ossigeno al corpo. Le lesioni ai polmoni e alla cavità toracica sono anche comunemente osservate dopo un grave trauma e possono richiedere un'ossigenazione supplementare o la rimozione di aria libera (pneumotorace) dai polmoni. Una volta stabilizzato, il trattamento aggiuntivo può includere:

  • Le lesioni dei tessuti molli devono essere affrontate al fine di ridurre al minimo la possibilità di sviluppare infezioni della ferita. Lacerazioni e altre ferite aperte o fratture aperte devono essere pulite da detriti e coperte o chiuse per ridurre al minimo le infezioni.
  • Nel frattempo tra il trattamento del paziente di emergenza e la riparazione chirurgica del raggio e la frattura dell'ulna, tutte le lesioni ortopediche rilevate devono essere affrontate con stecche e / o farmaci antidolorifici per mantenere l'animale a proprio agio fino a quando la frattura non può essere adeguatamente trattata.
  • A seconda del tipo di frattura specifico, della posizione e dell'età dell'animale, le fratture del raggio e dell'ulna possono essere gestite in due modi. Alcune di queste fratture potrebbero non necessitare di stabilizzazione chirurgica. Fratture minimamente spostate che coinvolgono l'estremità centrale o distale delle ossa potrebbero rientrare in questa categoria.
  • Le fratture del raggio e dell'ulna possono essere riparate chirurgicamente in molti modi diversi in base al tipo di frattura specifico, alla posizione e all'età dell'animale. Le opzioni chirurgiche includono: placche e viti ossee, perni e fili e fissatori esterni (perni che tengono i frammenti ossei stabili attraverso i fori nella pelle collegati all'esterno, come un'impalcatura). Queste opzioni possono essere utilizzate singolarmente o in combinazione per fornire stabilità ai frammenti ossei mentre guariscono.
  • Le fratture del raggio e dell'ulna, così come qualsiasi altra lesione traumatica che l'animale potrebbe avere, sono dolorose e l'animale riceverà analgesici prima e dopo l'intervento.
  • Cure di follow-up per cani con fratture radiali o ulnari

    Se l'intervento chirurgico non è richiesto o non perseguito e viene utilizzato un cast o una stecca per immobilizzare la gamba, l'animale deve essere strettamente limitato per consentire al braccio di guarire e prevenire un dolore eccessivo. Poiché i frammenti ossei non sono così ben stabilizzati quando viene seguito questo ciclo di trattamento (rispetto alla fissazione chirurgica), un movimento o un'attività eccessivi possono impedire la guarigione della frattura o farla guarire in modo improprio.

    Dopo la dimissione dall'ospedale, l'animale deve essere limitato dall'attività per consentire al tempo di frattura di guarire correttamente. L'attività deve essere limitata per diverse settimane dopo l'intervento chirurgico; la durata varierà a seconda della gravità della lesione e di eventuali lesioni concomitanti che l'animale può avere. Attività limitata significa che l'animale deve essere tenuto confinato in un trasportatore, una cassa o una piccola stanza ogni volta che non può essere sorvegliato. Il gioco e gli alloggi difficili dovrebbero essere evitati, anche se sembra sentirsi bene. L'uso delle scale dovrebbe essere limitato e le passeggiate all'aperto dovrebbero essere abbastanza lunghe da consentire al cane di alleggerirsi e quindi dovrebbero essere restituite in casa per riposare di più.

    Gli animali la cui frattura è stata riparata con un dispositivo di fissaggio esterno avranno perni che escono dalla pelle. I "tratti del perno" devono essere monitorati quotidianamente per eccessivo gonfiore o scarico. Una certa scarica è normale e qualsiasi accumulo croccante che si verifica in questi siti può essere pulito delicatamente con acqua calda.

    Analgesici (antidolorifici), come butorfanolo (Torbugesic®) o antinfiammatori, come deracoxib, aspirina o carprofen (Rimadyl®), devono essere somministrati come indicato dal veterinario.

    L'incisione cutanea deve essere monitorata quotidianamente per segni di gonfiore o scarico eccessivo. Questi possono indicare problemi con l'incisione o l'infezione. Se in qualsiasi momento prima che le radiografie vengano ricontrollate, l'animale smette di usare nuovamente la gamba dopo alcuni miglioramenti dopo l'intervento chirurgico, potrebbe esserci un problema.

    Diverse settimane dopo l'intervento chirurgico, il braccio dovrà essere nuovamente radiografato per assicurarsi che l'osso stia guarendo correttamente. Se la guarigione è avvenuta come previsto, il fissatore esterno, se presente, verrà rimosso e il livello di attività dell'animale potrà tornare lentamente alla normalità nelle prossime settimane.

    In generale, tutti gli altri impianti utilizzati nella riparazione rimarranno sul posto a meno che non causino un problema all'animale in futuro. I potenziali problemi possono includere la migrazione (movimento) o l'infezione dell'impianto.

    Negli animali più giovani, è molto importante monitorare attentamente il braccio per rilevare segni di crescita anormale. Le lesioni alle placche di crescita non possono essere completamente determinate al momento della lesione o dell'intervento chirurgico. Segni come la curvatura o la flessione della gamba o il peggioramento della zoppia possono verificarsi molto rapidamente dopo la lesione e l'intervento precoce da parte del veterinario può essere in grado di prevenire futuri problemi.