Condizioni di malattie dei cani

Idrocefalo nei cani

Idrocefalo nei cani

Panoramica sull'idrocefalo canino

L'idrocefalo è una malattia neurologica in cui vi è un eccessivo accumulo di liquido cerebrospinale (CSF) all'interno del sistema ventricolare del cervello. Sia i maschi che le femmine sono ugualmente colpiti.

L'idrocefalo può essere visto in animali giovani (di età inferiore ai 18 mesi) o in animali più anziani (di età superiore ai sei anni).

Il liquido cerebrospinale si forma normalmente nel cervello. Bagna, protegge e circola attraverso le parti del cervello e dei rivestimenti e viene quindi assorbito nel sistema circolatorio. Negli animali giovani, il liquido cerebrospinale può accumularsi nel cervello causando il rigonfiamento della fontanella (il punto debole che normalmente si chiude dopo la nascita). Le ossa del cranio sono morbide e possono essere ingrandite a causa dell'aumento del volume e della pressione che porta a un cranio a forma di cupola. La posizione dell'occhio all'interno dell'orbita può essere deviata in modo anomalo laddove la sclera (parte bianca dell'occhio) è visibile in entrambi gli occhi verso il naso.

Le cause dell'idrocefalo nei giovani animali includono difetti congeniti, infezioni intrauterine o perinatali, traumi perinatali e tumore del sistema nervoso centrale. La causa più comune di idrocefalo nei giovani animali è il difetto congenito. Le razze di giocattoli hanno la più alta incidenza.

Quando gli animali più anziani sono colpiti dall'idrocefalo, i segni esteriori non sono così evidenti poiché le ossa del cranio sono già fuse.

I sintomi dell'idrocefalo variano a seconda della causa, dell'età alla presentazione, del tessuto cerebrale compromesso e del grado di danno tissutale.

Cosa guardare

I segni di idrocefalo nei cani possono includere:

  • Stato mentale alterato
  • Gridare
  • ipereccitabilità
  • Estrema ottusità
  • Coma
  • Convulsioni
  • Compromissione visiva o uditiva
  • Camminata spastica o goffa
  • Circling
  • Premendo la testa
  • Inclinare la testa
  • Movimenti oculari anomali
  • Diagnosi di idrocefalo nei cani

    Sono necessari test diagnostici per identificare l'idrocefalo e differenziarlo da altre malattie che possono causare segni simili.

    Oltre a ottenere una storia medica completa e ad eseguire un esame fisico generale approfondito, il veterinario probabilmente eseguirà o raccomanderà i seguenti test:

  • Valutazione neurologica
  • Lavori di laboratorio per la valutazione della funzionalità renale ed epatica
  • Radiografie del cranio
  • Tomografia computerizzata o risonanza magnetica
  • Ultrasuoni del cervello se è presente una fontanella aperta
  • Tocco spinale (eseguito raramente)
  • Elettroencefalogramma (EEG)
  • Trattamento dell'idrocefalo nei cani

    L'obiettivo del trattamento è ridurre al minimo o prevenire i danni al cervello migliorando il flusso del liquido cerebrospinale. Il trattamento dipende dalla gravità dei segni clinici nei cani e può includere uno o più dei seguenti:

  • Trattamento medico costituito da farmaci che riducono la produzione di CSF o aumentano l'assorbimento di CSF
  • Trattamento chirurgico dell'idrocefalo che include la rimozione diretta dell'ostruzione o dello shunt del liquido cerebrospinale in un'area esterna al cervello
  • Prevenzione di traumi come caduta o rapidi cambiamenti di pressione
  • Esami di follow-up per tutta la vita dell'animale per valutare eventuali danni cerebrali progressivi e regolare i trattamenti
  • Prognosi

    L'idrocefalo grave non trattato ha una prognosi sfavorevole e di solito provoca la morte. Sebbene l'efficacia della terapia non possa essere valutata senza tentare il trattamento, la gravità dei segni clinici è correlata al successo del trattamento. I cani con sintomi difficili da gestire sono poveri candidati per cure mediche o chirurgiche.

    Alcuni dosaggi con idrocefalo congenito hanno una risposta immediata al trattamento medico o chirurgico e possono essere stabili per un lungo periodo di tempo.

    Informazioni approfondite sull'idrocefalo nei cani

    L'idrocefalo è una malattia neurologica in cui vi è un eccessivo accumulo di liquido cerebrospinale (CSF) all'interno del sistema ventricolare del cervello. Il fluido nel cervello (CSF) si forma normalmente nel cervello. Bagna, protegge e circola attraverso il sistema ventricolare all'interno del cervello e dei rivestimenti e viene quindi assorbito nel sistema circolatorio.

    La produzione di CSF ha una componente attiva e passiva; l'assorbimento è solo un processo passivo. Quando l'assorbimento del liquido cerebrospinale viene bloccato o viene prodotto un fluido eccessivo, il volume del liquido cerebrospinale aumenta. L'aumento del volume del liquido cerebrospinale esercita una pressione sul cervello, forzandolo contro il cranio, danneggiando o distruggendo i tessuti.

    I sintomi dell'eccesso di volume del liquido cerebrospinale variano a seconda della causa, dell'età alla presentazione, del tessuto cerebrale compromesso e del grado di danno tissutale. Negli animali giovani, il liquido cerebrospinale può accumularsi nel cervello causando il rigonfiamento della fontanella (punto debole). Le ossa del cranio sono morbide e possono essere ingrandite a causa dell'aumento del volume e della pressione che porta a un cranio a forma di cupola. La posizione dell'occhio all'interno dell'orbita può essere anormalmente deviata laddove la parte bianca dell'occhio (sclera) è visibile in entrambi gli occhi verso il naso.

    Cause di idrocefalo canino nei cani

  • Cimurro canino
  • parvovirus
  • Virus della parainfluenza
  • Meningite batterica
  • Aberrante migrazione parassitaria
  • Encefalite fungina
  • ependimoma
  • Papilloma del plesso coroideo
  • meningioma
  • Pharyngioma
  • Cisti epidermoide e dermoide

    Razze comunemente colpite dall'idrocefalo

  • La causa più comune di idrocefalo nei giovani animali è il difetto congenito. Le razze di giocattoli hanno la più alta incidenza. Alcune razze comunemente colpite includono:
  • Chihuahua
  • maltese
  • Yorkshire Terrier
  • Bulldog inglesi
  • Bulldog americani
  • Lhasa Apso
  • volpino
  • Barboncini giocattolo
  • Le cure veterinarie dovrebbero includere test diagnostici e successive raccomandazioni terapeutiche.

    Informazioni approfondite sulla diagnosi

    Sono necessari test diagnostici per identificare l'idrocefalo e differenziarlo da altre malattie che possono causare segni simili. Oltre a ottenere una storia medica completa e ad eseguire un esame fisico generale approfondito, il veterinario probabilmente eseguirà o raccomanderà i seguenti test:

    Valutazione neurologica. A causa dell'eccesso di liquido cerebrospinale che può premere sul cervello, il veterinario eseguirà un esame neurologico completo per valutare lo stato mentale del tuo animale domestico, il livello di coscienza, l'esame del nervo cranico, la valutazione dell'andatura, le reazioni posturali, i riflessi del nervo spinale e l'esame sensoriale.

    Lavori di laboratorio per valutare la salute generale del tuo animale domestico e la presenza di una malattia di base che potrebbe causare l'idrocefalo. I test consigliati possono includere:

  • Un emocromo completo (CBC o emogramma)
  • Test biochimici sierici per valutare glicemia, elettroliti e proteine
  • Analisi delle urine
  • Analisi fecale
  • Radiografie del cranio per valutare il cranio del tuo animale domestico alla ricerca di segni compatibili con l'idrocefalo
  • Ultrasuoni, un metodo non invasivo che consente l'osservazione del cervello e del sistema ventricolare in presenza di una fontanella aperta
  • Tomografia computerizzata o risonanza magnetica, metodi non invasivi che danno al veterinario la capacità di osservare il cervello e il grado di idrocefalo del tuo animale domestico. Talvolta l'imaging può determinare cause specifiche dell'idrocefalo in caso di tumori e ostruzioni di liquidi. Il tuo animale domestico dovrebbe essere anestetizzato per queste procedure.
  • Un colpetto spinale per ottenere CSF per l'esame. (eseguito raramente). Questo test richiede anche l'anestesia.
  • Un elettroencefalogramma (EEG) è una registrazione elettrica dell'attività del cervello. Questo test richiede un equipaggiamento e un addestramento specializzati che potrebbero essere disponibili solo in alcune pratiche specialistiche.
  • Informazioni approfondite sul trattamento

    L'obiettivo del trattamento è ridurre al minimo o prevenire i danni al cervello migliorando il flusso del liquido cerebrospinale. Il trattamento dipende dalla gravità dei segni clinici e può includere uno o più dei seguenti:

  • Trattamento medico costituito da farmaci che riducono la produzione di CSF o aumentano l'assorbimento di CSF
  • Trattamento chirurgico dell'idrocefalo per includere la rimozione diretta dell'ostruzione o dello shunt del liquido cerebrospinale in un'area esterna al cervello. La rimozione chirurgica dell'ostruzione può essere indicata con tumori o malformazioni.
  • Chirurgia shunt, che è il posizionamento chirurgico di un tubo nei ventricoli dilatati. Questo tubo viene quindi incanalato sotto la pelle in un'area esterna al cervello, come l'atrio destro del cuore o la cavità addominale.
  • Prevenzione di traumi come caduta o rapidi cambiamenti di pressione
  • Terapia antibiotica per trattare i segni di infezione quando viene eseguita la chirurgia
  • Rimozione o revisione di shunt
  • Esami di follow-up per tutta la vita dell'animale per valutare eventuali danni cerebrali progressivi e regolare i trattamenti.
  • Prognosi e assistenza domiciliare

    L'idrocefalo non trattato nei cani ha una prognosi sfavorevole e di solito provoca la morte. Sebbene l'efficacia della terapia non possa essere valutata senza tentare il trattamento, la gravità dei segni clinici è correlata al successo del trattamento. I cani con sintomi intrattabili sono poveri candidati per il trattamento medico o chirurgico.

    Alcuni cani con idrocefalo congenito hanno una risposta immediata al trattamento medico o chirurgico e possono essere stabili per un lungo periodo di tempo.

    Chiama subito il veterinario se il cane mostra sintomi di idrocefalo. Rivolgersi a una clinica di emergenza o al proprio veterinario se si verificano sintomi di emergenza tra cui letargia, febbre, aumento della sonnolenza, torcicollo / dolore doloroso, convulsioni o deterioramento del livello di coscienza.

    Proteggi la testa del tuo cane dalle lesioni maneggiandolo attentamente e prevenendo le cadute. Il trattamento tempestivo delle infezioni associate all'idrocefalo può ridurre il rischio di sviluppare il disturbo.