Generale

Leggi che vietano i furetti

Leggi che vietano i furetti

California, Hawaii e New York City sono i principali campi di battaglia nella guerra contro i furetti come animali domestici. Ma i partigiani furetti stanno lavorando duramente per sconfiggere l'ultimo di ciò che considerano divieti arcani e inapplicabili.

In California e nelle Hawaii, i furetti sono classificati come animali selvatici e messi fuorilegge come animali domestici. Nelle ultime due sessioni legislative in California, le leggi sulla legalizzazione hanno approvato l'assemblea di stato con la benedizione del Dipartimento di Fish & Wildlife. Ma ogni volta le misure sono state archiviate nel comitato degli stanziamenti.

Tuttavia, Jeane Carley, portavoce dei californiani per la legalizzazione del furetto, afferma di sperare che i nuovi incarichi in seno al comitato di appropriazione del prossimo anno consentiranno alla legislazione di andare avanti.

A New York City, una sentenza del Board of Health nel giugno 1999 ha collocato i furetti nella stessa categoria di animali che sono "selvaggi, feroci, feroci, pericolosi o naturalmente inclini a fare del male", raggruppandoli con tigri, leoni ed elefanti.

In risposta, Gary Kaskel, capo degli Friends of Ferrets della città, ha intentato una causa civile presso la Corte suprema dello Stato di New York sfidando l'autorità del Dipartimento della Salute della Città a vietare i furetti sulla legge dello Stato di New York che li rende legali. Il primo passo del procedimento sarà un'audizione del 20 ottobre durante la quale i quattro membri del Board of Health dovrebbero comparire in tribunale per motivare la loro azione.

"Non ci sono state discussioni", afferma Kaskel. "Il Dipartimento della Sanità ha scritto una raccomandazione e il consiglio l'ha messa in discussione".

Il Dr. Saul Farber, membro del Board of Health, ha rifiutato di commentare la situazione, riferendo tutte le richieste al Dipartimento della Salute. Un portavoce del commissario del Dipartimento della Salute Neal Cohen ha dichiarato che non vi è nulla di nuovo nel divieto. "I furetti sono illegali a New York City da 40 anni."

Tuttavia, un rapido esame dei negozi di animali domestici della città mostra che tutti hanno una buona scorta di cibo per furetti, integratori vitaminici e gabbie. Kaskel stima che la popolazione della città di furetti sia di almeno 15.000.

In un'audizione prima della decisione del consiglio di amministrazione, l'ASPCA, la Humane Society e The Animal Medical Center, un ospedale veterinario di ricerca e insegnamento, hanno tutti preferito abrogare la classificazione dei furetti.

"Non crediamo che i furetti oggi debbano essere considerati animali" selvaggi ", leggi la dichiarazione ASPCA. I furetti, ha osservato, sono discendenti di ermellini europei e sono stati addomesticati più di mille anni fa. Inoltre, ora possono essere vaccinati contro la rabbia e altre malattie come cani o gatti.

"Secondo le statistiche del Dipartimento della Sanità per l'anno civile 1998, ci sono stati solo tre morsi segnalati dai furetti, mentre i casi segnalati che coinvolgono cani e gatti sono stati rispettivamente di 6.568 e 1.131", afferma la nota.

Kathryn Freed, membro del consiglio comunale, che all'inizio di quest'anno ha introdotto una legislazione per legalizzare la proprietà del furetto, ha esortato il consiglio a votare il divieto. Ha persino invitato i proprietari di animali domestici a protestare al municipio con i loro furetti. Cioè, ha detto, fino a quando circolavano voci secondo cui gli sbirri potevano confiscare gli animali. Ha quindi invitato coloro che avevano portato i loro animali in udienza per metterli nel suo ufficio per la sessione. "Avevo un sacco di furetti lì dentro", dice, definendo la decisione del consiglio "da capogiro".

Freed avverte anche che la situazione “potrebbe essere divertente, tranne per il fatto che la sentenza potrebbe dare ai proprietari una scusa per far uscire le persone che possedevano furetti dai loro appartamenti. Il giorno dopo la sentenza alcuni furetti erano stati scaricati a Central Park. "

Il giudice della Corte suprema Richard Braun ha anche espresso "angoscia" per la decisione del consiglio. I proprietari di furetti, ha scritto, sembravano essere trattati in modo diverso rispetto ai proprietari di cani o gatti. "E chiunque sia stato proprietario di un animale domestico, e questa corte è stata, anche se non di un furetto, (lo sa) gli animali domestici sono membri delle famiglie dei proprietari umani."

La sentenza del Board of Health include anche “qualsiasi membro della famiglia Iguanidae, incluso l'iguana verde o comune”. Resta da vedere se i proprietari di quegli animali domestici saranno ascoltati.


Guarda il video: SOS VETERINARIO: LA TARTARUGA AZZANNATRICE, ANIMALI VIETATI (Settembre 2021).